Presentazione del libro “Il Vangelo secondo Antonio”, di Dario De Luca

25 ottobre 2018 - concluso

Presentazione del libro “Il Vangelo secondo Antonio” di Dario De Luca, La Mongolfiera Editrice. Giovedì 25 ottobre alle ore 18.00, nella sala eventi Ubik.

Con l’autore dialogheranno:
– Amalia Bruni (direttrice del Centro Regionale di Neurogenetica di Lamezia Terme)
– Carla Monaco (giornalista Rai)
– Valeria Bonacci (Ufficio stampa Scena Verticale)

Don Antonio, un parroco di una piccola comunità, vicario generale del vescovo, si ammala di Alzheimer. Al suo fianco la sorella, devota perpetua dal carattere rude e un giovane e candido diacono. La malattia colpirà la mente brillante di questo sacerdote e nulla sarà più come prima: i congiunti si muoveranno a tentoni in un terreno per loro sconosciuto, con rabbia, insofferenza e shock. Don Antonio, entrato nella nebbia, inizierà a perdere tutti i riferimenti della sua vita ma allacce rà un rapporto nuovo e singolare con Cristo che porterà avanti anche quando, alla fine, si sarà dimenticato della malattia stessa. Il racconto della malattia, condito dell’involontaria comicità che si porta dietro, è anche il pretesto per riflettere sulla fede e sul senso religioso che ognuno di noi, volente o nolente, ha dentro di sé.

Dario De Luca. Regista, autore e attore calabrese, nel 1992 fonda con Saverio La Ruina la compagnia Scena Verticale e dirige dal 1999 Primavera dei Teatri, festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea. Dal 2013, con la compagnia, è titolare della residenza teatrale Progetto More al Teatro Morelli di Cosenza. Nel 2012 è fondatore e frontman della Omissis Mini Orchestra. I suoi lavori sono presenti nei maggiori festival e teatri italiani e all’estero, tra gli altri La stanza della memoria (1996), de-viados (1998), Kitsch Hamlet (2004), Luigi Sturzo. Le tre male bestie (200 7), U Ti ngiutu (2009), Morir sì giovane e in andropausa (2012). Dal 1999 conduce laboratori permanenti di educazione all’espressività presso l’Associazione Famiglie Disabili di Castrovillari; dal 2011 dirige la Scuola di Teatro Carpe Diem a Rossano Calabro (CS) e dal 2013 al 2017 la Scuola di Teatro More a Cosenza. La Stanza della memoria (La Mongolfiera, 1998), scritto con Saverio La Ruina, è stato segnalato al Premio Nazionale Teatrale Città di Reggio Calabria ’96. U Tingiutu. un Aiace di Calabria (Abramo Editore, 2010) è stato finalista al Premio Riccione per il Teatro 2009.

condividi

ORARIO

  25 ottobre 2018 - concluso - 18:00

Calendario Eventi

Prossimi Eventi
Oggi
Domani
Questa Settimana
Questo weekend
Questo mese