Rassegna “AltriSguardi” Cinema San Nicola

Da 31 maggio 2018 a 5 luglio 2018 - concluso

Nata dalla collaborazione tra il cineforum Falso Movimento di Rovito, il circuito Cinema Cosenza (CGC Srl) e con il sostegno della Calabria Film Commission, la rassegna AltriSguardi, al Cinema San Nicola, ci porta alla scoperta di film che altrimenti non sarebbero mai stati proiettati nelle sale cosentine.

Si inizia il 31 maggio con The Party di Sally Potter, una commedia dall’impianto teatrale, ricca di arguzia e cinismo come nel migliore stile britannico, firmata dalla regista di Orlando e Lezioni di tango, il cui cinema è considerato uno dei più sperimentali e coraggiosi del panorama inglese.

Si prosegue con Foxtrot (7 giugno) di Samuel Maoz. Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia, il film è costruito in tre atti come una tragedia greca. Riflessione profonda su fatalità, destino, coincidenze e caos, su ciò che possiamo o non possiamo controllare.

Altro appuntamento con Parigi a piedi nudi (14 giugno) di Dominique Abel e Fiona Gordon, anche protagonisti. Oscillando tra dramma e burlesque, dimensione ludica e poetica, i due registi ci regalano una storia che interroga il mondo in maniera garbatamente assurda prima di incantarlo.

È poi la volta de I fantasmi d’Ismael (21 giugno) di Arnaud Desplechin, uno dei nomi più prestigiosi del cinema francese degli ultimi decenni. Il film è, insieme, un dramma, una commedia, una storia di spionaggio, un film sul cinema.

Si prosegue con A beautiful day (28 giugno), primo lungometraggio della scozzese Lynne Ramsay. La regista, che ha un passato di operatrice, sa sempre dove mettere la cinepresa, e non è mai dove te l’aspetti. Con un’attenzione spasmodica al dettaglio, Ramsey si butta nella narrazione visiva entrando dentro la materia delle cose e permeando la psicologia disturbata dei personaggi. Il film ha fatto conquistare la Palma d’oro al Festival di Cannes 2017 al grande Joaquin Phoenix.

La rassegna si chiude con La mélodie (5 luglio) di Rachid Hami, un esordiente fuggito nel ’93, a otto anni, dall’Algeria della guerra civile e delle stragi. Si moltiplicano, dunque, in Francia, i registi di radici islamiche che promuovono un’integrazione costruita attraverso la cultura occidentale veicolata dalle istituzioni scolastiche. I film sono preceduti, a rotazione, dalla proiezione dei cortometraggi prodotti dalla Film Commission calabrese: Penality del regista crotonose Aldo Iuliano, un film che raccolto oltre 25 premi internazionali oltre al Globo d’Oro 2017 come miglior cortometraggio; Bismillah del catanzarese Alessandro Grande, vincitore del David di Donatello 2018 come miglior cortometraggio; The millionairs di Claudio Santamaria, tratto dall’omonimo racconto di Thomas Ott, autore e illustratore svizzero. Girato nel Parco Nazionale del Pollino, tra Basilicata e Calabria, presentato alle Giornate degli Autori a Venezia 74, è un corto avvincente, una storia dark che colpisce e conquista. Nessuno dei protagonisti parla, ma al posto loro ci pensano le immagini, capaci di raccontare il tutto al meglio, nella forma più pura del cinema.

condividi

Calendario Eventi

Prossimi Eventi
Oggi
Domani
Questa Settimana
Questo weekend
Questo mese